Manipura chakra e la cura del pancreas nel Volga Bulgaria

 

(traduzione dal russo)

 

 

 

La pancreatite cronica (Pancreatis chronica)

 

 

Di solito, la pancreatite cronica appare sullo sfondo d’altre malattie degli organi digestivi, e specialmente delle vie biliari. La pancreatite cronica dipende direttamente dalla bilancia energetica dei meridiani che attraversano la milza, il pancreas, lo stomaco, i reni, il pericardio, il triplice focolare e la cistifellea.

 

I guaritori orientali Bulgari ritengono che nella regione del pancreas c'è un centro energetico, la cui normale funzione protettiva dipende dallo stato spirituale della persona. Questo centro è uno dei primi ad essere esposto all'attacco delle emozioni negative della gente.

 

Molto spesso la pancreatite cronica agisce simultaneamente all’ulcera peptica dello stomaco e del duodeno, alla gastrite, all’enterite e alla colite. La diminuzione (o la riduzione) della protezione energetica favorisce la penetrazione dell’infezione nel pancreas dalle vie biliari e dal duodeno. L'infezione nella ghiandola pancreatica può giungere anche da altre vie. I guaritori Bulgari Musulmani hanno osservato che i disturbi di questo centro energetico sono legati ai malanni del fegato.

 

I pazienti affetti da pancreatite cronica presentano maggiormente dei disturbi all’ipocondrio sinistro, talvolta all’epigastro e alla regione renale. Il dolore si estende solitamente al cuore e alla schiena. In certi casi il dolore è atipico: il malato prova un senso di pesantezza.

 

Il dolore può essere pressante, perforante, bruciante; può apparire sia dopo i pasti sia lontano da essi. L'apparizione del dolore dipende dal tipo di cibo. Durante il digiuno, il dolore sparisce. I sintomi caratteristici della pancreatite cronica sono la mancanza d’appetito, la sete, la nausea, il vomito, il disgusto del cibo, la diarrea, il dimagrimento.

 

La malattia può essere accompagnata da irritabilità, insonnia, mal di testa, vertigini, sincopi, meno spesso da crampi. Nel trattamento della pancreatite cronica la dieta gioca un ruolo preponderante. L’applicazione di un regime alimentare senza grassi e povera di proteine è raccomandata. All’acutizzazione della pancreatite cronica è consigliato collocare sul ventre del malato una borsa di ghiaccio.

 

L'influsso energetico è condotto a tappe. Dapprima è raccomandato ripristinare il normale scambio energetico tra il pancreas ed altri organi. Per questo motivo, il guaritore compie la diagnosi energetica del paziente. Lo sbilanciamento della bilancia energetica è di solito osservata dagli organi del sistema urogenitale, dal fegato, dalla cistifellea, dagli organi del sistema endocrino, ecc….

 

L'influsso sul pancreas avviene da tre vie – i reni, le gambe e la testa. Dai reni l’influsso sulla ghiandola pancreatica avviene eseguendo preferibilmente il metodo d'imposizione delle mani (a contatto). La mano destra è collocata dietro la schiena in corrispondenza del rene sinistro, mentre la mano sinistra poggia nell’area della pancia sopra il pancreas.

 

Prima l’energia è fatta passare da una mano all’altra (attraversando il corpo). In questo modo la ghiandola del rene sinistro, la regione renale e la milza vengono pulite. Inoltre, in quest’area la stagnazione energetica è eliminata e sostituita da un’energia fresca, che il guaritore vede sovente di color giallo, colore Solare (il colore del terzo centro energetico).

 

La fase successiva dell’influsso sulla ghiandola pancreatica è fatta dalle gambe con o senza l’imposizione delle mani. Prima il guaritore invia l’energia nell’area del pancreas e dopo la fa uscire dai piedi (principalmente il sinistro) pulendo il corpo ammalato. Poi attraverso l’alluce pervade d’energia vitale il pancreas e Manipura-chakra.

 

L'influsso energetico attraverso la testa è inviato inserendo un programma di guarigione nel centro telepatico della persona, poiché secondo i guaritori Musulmani Bulgari la pancreatite dipende dallo stato spirituale dell’individuo. Il metodo d’inserimento del programma è descritto nei precedenti capitoli. 

 

 

 

 

 

 

L'influsso del guaritore attraverso il rene sinistro per guarire il pancreas infiammato.

 

 

 

 

Le raccomandazioni dei guaritori Musulmani del Volga Bulgaria:

 

1. Osservare una dieta rigorosa senza grassi, fritti, salati e spezie;

2. Fare regolarmente il digiuno medico da uno a tre-sette giorni;

3. Bere il té e gli infusi d’erbe che puliscono e tolgono l’infiammazione dal tratto gastroenterico;

4. Fare regolarmente il massaggio del ventre (vedere "I segreti dei guaritori musulmani del volga bulgaria" al link: http://www.tradizionesacra.it/I_musulmani_vedici_e_i_guaritori_del_volga_bulgaria.htm );

5. Secondo le possibilità usare l’acqua delle fonti Sacre.