ABBIGLIAMENTO E COSTUME TRADIZIONALE


La prima persona ad indossare il turbante fu Adamo dopo la sua espulsione dal Paradiso e la sua discesa sulla Terra. Gabriele discese dal cielo e lo vestì con un turbante.” (al-Saiyid M. b. Mawlaya Dja’far al-Kattani, al-Di’ama li-ma'rifati akhami sunnati l-‘imama, Damasco, 1342/1923)

I wahhabiti sono deviati e non seguono la tradizione del turbante, ma hanno solo uno scialle intorno alla testa. L’Imam Bukhari ha inserito un capitolo sul turbante nel suo Sahih. Anche Allamah Majlisi, un sapiente sciita, ha raccomandato fermamente a tutti i musulmani di indossare il turbante nel suo Bihar al-Anwar. Pure i cristiani sono deviati perché non portano il turbante nonostante che la Bibbia lo raccomandi (Esodo 28:4, Esodo 28:37, Esodo 28:39, Esodo 29:6, Esodo 39:28, Esodo 39:31, Levitico 8:9, Levitico 16:4, Giobbe 29:14, Ezechiele 21:26, Ezechiele 23:15, Ezechiele 24:17, Ezechiele 24:23, Ezechiele 44:18, Isaia 3:20, Zaccaria 3:5). Alcune autorità religiose pretendono di avere l’esclusiva sul turbante. In India, solamente gli aristocratici Moghul e i Rajput Indù potevano indossare il turbante. Questo comportamento incoraggiò i Sikh a riconoscersi al pari dei nobili Moghul e dei Rajput.

 

 

·         L’AVVOLGIMENTO DEL TURBANTE TATARO (CIALMAH)

·         YOGA E ABBIGLIAMENTO FEMMINILE ISLAMICO 

·         IL TURBANTE AVVOLTO DEL TATARSTAN (aggiornato 14/06/2017)

·         TUBETEIKA: LA COSMOGONIA DELLA NASCITA DELLA LUCE O L’ANTI-MANDORLA

·         TEURGIA ISLAMICA E ABBIGLIAMENTO