LA CURA DELL’IMPOTENZA SESSUALE

 

organi_maschili .gif

 

L'impotenza sessuale è nella maggior parte dei casi la conseguenza di uno stile di vita anormale. Essenzialmente l'impotenza ha delle motivazioni fisiologiche. Questa disfunzione dipende sia dalla poca conoscenza della sessualità, sia per il troppo valore accordatole. Lo stress e gli stati nervosi influenzano in questo modo la potenza sessuale maschile. Le disfunzioni ormonali possono essere la causa della diminuzione del desiderio sessuale. L'impotenza ha varie cause: una vita rammollita, una mancanza di vigore maschile, un sentimento d'inferiorità sessuale, un deterioramento dell'encefalo e della spina dorsale, un consumo eccessivo di sostanze narcotiche (alcol, caffè, sigarette). Il diabete, l'obesità, le malattie renali influenzano anche l'attività sessuale dell'uomo.

In oriente si ritiene che le cause sopra elencate conducano a gravi squilibri energetici nella persona. Prima di tutto, trabocca il “depositario” d’energia – il Muladhara chakra, e dopo tutti gli altri. Per questo, si osservano i disturbi posteriori e anteriori del pericardio, dei reni e d’altri meridiani dell’organismo.

I guaritori Bulgari credettero che l’impotenza sorga seguendo questo meccanismo: 1) lo stress si riflette su: ipofisi – ghiandole surrenali – reni – testicoli - prostata; 2) la dipendenza alcolica (o il cibo piccante, ecc…) si riflette su: reni – ghiandole surrenali - ipofisi - prostata – testicoli. Quando questo sistema s’infrange, si osservano delle disfunzioni negli organi digestivi e, sopratutto nell’intestino crasso e nella vescica biliare, che possono manifestarsi sotto forma di stitichezza o dissenteria. La debolezza degli organi digestivi facilita la penetrazione dell’infezione nella prostata e nei reni; ma anche l’inverso, dall’apparato urogenitale agli organi digestivi. Si formerà così un circolo vizioso difficilmente gestibile…

La sollecitazione energetica inizia stimolando i reni (vedere capitolo “Le Malattie renali”), ma in seguito sono trattati gli organi digestivi (vedere il capitolo corrispondente). Ciò è eseguito per rimuovere gli accidenti stagnanti nell’addome.

La fase successiva nel trattamento riguarda l’influsso sulla copia energetica della prostata. L'impotenza generata in seguito all’accumulazione di una gran quantità d’energia fredda nell’area prostatica, necessita che da questa ghiandola sia estratta e sostituita l’energia fredda con quella “calda.”

Poi, è necessario rimuovere la stagnazione energetica dalla regione pelvica influenzando i canali circolanti dai piedi alla testa, e viceversa. Se il guaritore lavora con l’aiuto delle mani, l'energia s’incanala lungo i meridiani. Due varianti sono conosciute:

1. La mano destra invia l'energia dai piedi, mentre la mano sinistra del guaritore accoglie l'energia che arriva alla cima della testa del malato. Qui, è auspicabile operare con la copia energetica rimpicciolita del malato;

2. Il guaritore muove le mani lungo il corpo del malato dai piedi alla testa, e viceversa.

In seguito, il guaritore influenza il sistema endocrino programmando la cura (vedere capitolo. “Le malattie endocrine…”).

 

Il guaritore ripristina il campo energetico del malato riempiendo tutti i suoi chakra di Prana.

 

influsso_su_copia.gif

 

 

 

L'influsso sulla copia energetica rimpicciolita della persona per il trattamento dell’impotenza.

 

Le raccomandazioni dei guaritori Musulmani Bulgari:

 

1. Una giusta dieta con l’utilizzo di una piccola quantità di sale, zucchero, pepe, grasso;

2. L'uso delle erbe medicinali (vedere capitolo “La fitoterapia…”);

3. La ginnastica respiratoria (vedere capitolo “Introduzione allo Yoga musulmano del Volga Bulgaria”);

 

4. Fare regolarmente il massaggio della prostata (stando inginocchiati, il tronco parallelo al pavimento, introdurre nell’ano il dito medio della mano sinistra). Gli Yogi raccomandano di ungere il dito di miele.

 

5. Fare regolarmente il massaggio testicolare stringendoli con la mano destra per 2-3 secondi finché si sente un dolore piacevole. È raccomandato farlo fino a 40 volte il mattino e 40 volte la sera.